ELEZIONI EUROPEE ED AMMINISTRATIVE 2019

elezioni_comunali-2-3.jpg

di Domenica 26 Maggio.

Domenica 26 maggio 2019 si terranno le elezioni europee e amministrative per eleggere rispettivamente i membri del Parlamento Europeo spettanti all' Italia, il Sindaco e il consiglio comunale. Si voterà soltanto nel giorno di domenica dalle ore 7.00 alle ore 23.00.

ELEZIONI COMUNALI DEL 26/05/2019

ISTRUZIONI PER LA PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE ALLA CARICA DI SINDACO E DI CONSIGLIERE COMUNALE

Ai sensi del d.lgs 267/2000 e del T.U. 570/60 la disciplina per l’elezione del sindaco e dei consiglieri comunali si differenzia per fasce di popolazione. La popolazione è determinata in base ai risultati dell’ultimo censimento ufficiale.
All'ultimo Censimento la popolazione del comune di Palazzuolo sul Senio non ha superato i 3.000 abitanti. Il Consiglio Comunale è composto, oltre che dal Sindaco, da 10 consiglieri e il numero massimo degli assessori è stabilito in 2.

Pertanto si devono tenere presenti i seguenti dati legali:
• Consiglieri da eleggere con il sistema maggioritario: n. 10;
• Candidati per ciascuna lista: minimo 7 - massimo 10;
• Numero sottoscrittori per ciascuna lista di candidati: minimo 25 massimo 50.

TERMINI LEGALI
La presentazione delle candidature e del programma amministrativo va eseguita dalle ore 08:00 del 30° giorno (26 aprile 2019) alle ore 12:00 del 29° giorno antecedente a quello fissato per le elezioni e cioè il 27 aprile 2019.

DOCUMENTAZIONE OCCORRENTE
1. Lista dei candidati alla carica di consigliere e candidato a Sindaco; (Cognome - nome - luogo e data di nascita);
2. Dichiarazione di presentazione della lista sottoscritta da minimo 25 elettori a massimo 50 elettori del Comune di Palazzuolo sul Senio con firma autenticata ai sensi di legge;
3. Certificazione attestante che i presentatori sono elettori del Comune.NON E' AMMESSA L'AUTOCERTIFICAZIONE;
4. Dichiarazione CON FIRMA AUTENTICATA di accettazione della candidatura a Sindaco che dovrà contenere la dichiarazione esplicita di non trovarsi in alcuna delle condizioni di incandidabilità previste dalla legge;
5. Certificato attestante la qualità di elettore del candidato Sindaco.NON E' AMMESSA L'AUTOCERTIFICAZIONE;
6. Dichiarazioni autenticate di accettazione delle candidature a consigliere comunale (E' OBBLIGATORIA L'AUTENTICA DELLA FIRMA), e dichiarazione sostitutiva di non trovarsi in alcuna delle condizioni di incandidabilità previste dalla legge;
7. Certificati attestanti la qualità di elettori dei candidati consiglieri. NON E' AMMESSA L'AUTOCERTIFICAZIONE;
8. Modello di contrassegno di lista in 3 esemplari. (3 esemplari del diametro di 10 cm e 3 esemplari dei diametro di 3 cm.);
9. Programma amministrativo (si chiede possibilmente di produrlo anche in formato elettronico al fine della pubblicazione all’Albo Pretorio);
10. Designazione dei delegati di lista per assistere al sorteggio del numero d'ordine della lista e per la nomina di rappresentanti di lista presso i seggi (facoltativo: si ricorda tuttavia che le liste che non designano i delegati non avranno possibilità di nominare i rappresentanti di lista).

COME SI EFFETTUA LA RACCOLTA DELLE FIRME

SOTTOSCRIZIONI ED AUTENTICAZIONI
• Le sottoscrizioni e le autenticazioni sono nulle se anteriori al 180° giorno antecedente il termine finale per la presentazione delle candidature;
• ATTENZIONE! La firma dei sottoscrittori deve avvenire su appositi moduli riportanti il contrassegno (stampato o incollato - non amovibile) di lista, il nome, cognome, luogo e data di nascita dei candidati (art. 32 del c. 4, del DPR.570/60) nonché il nome, cognome, luogo e data di nascita dei sottoscrittori. Le sottoscrizioni non possono essere raccolte su fogli bianchi volanti. La prescrizione ex art. 32, c. 4, del DPR.570/60, in base alla quale la firma dei presentatori (= sottoscrittori) “deve essere apposta su appositi moduli recanti il contrassegno della lista, il nome, cognome, data e luogo di nascita di tutti i candidati”, deve ritenersi obbligatoria “non solo per il modulo principale di presentazione della lista, ma anche per tutti gli altri fogli separati allegati allo stesso”;
• Si ricordi che nessun elettore può sottoscrivere più di una dichiarazione di presentazione di lista sotto pena della sanzione penale pecuniaria dell'ammenda da 200 a 1000 euro;
• Le AUTENTICHE delle sottoscrizioni e delle ACCETTAZIONI DI CANDIDATURE possono essere eseguite da: notai, giudici di pace, cancellieri e collaboratori delle cancellerie del Tribunale e delle Preture, i segretari delle Procure della Repubblica, i presidenti delle province, i sindaci, gli assessori comunali, i presidenti dei consigli comunali, i consiglieri comunali (che abbiano dichiarato al Sindaco la loro disponibilità), i segretari comunali e i funzionari incaricati dal sindaco.Debbono essere comunque soggetti che esercitano la propria attività nella circoscrizione in cui è compreso il Comune nelle cui liste elettorali è iscritto l'elettore la cui firma viene autenticata.
• I consiglieri comunali, prima di esercitare la funzione di autenticazíone, devono comunicare per iscritto la propria disponibilità al Sindaco. Possono esercitare la funzione di autenticazione, una volta comunicata per iscritto la disponibilità anche se candidati alle elezioni amministrative in corso;
• i candidati non devono figurare tra i sottoscrittori della lista in cui sono candidati: Il ministero dell’interno ha ritenuto che sembra logicamente inammissibile e contrario alla funzione assegnata dalla legge alla dichiarazione di cui trattasi, che i candidati figurino tra i presentatori delle liste e, pertanto, le loro eventuali sottoscrizioni devono ritenersi come non apposte;
• L’accertamento, da parte di chi autentica, della identità del sottoscrittore, può avvenire anche per conoscenza personale.

RACCOMANDAZIONI: Le generalità dei candidati devono essere completamente riportate, ivi compresa la residenza anagrafica (per escludere omonimie). Si suggerisce, onde evitare il verificarsi di discrepanze (soprattutto sui secondi nomi) tra quanto riportato sulle liste e quanto risultante all’anagrafe, di verificare i dati preventivamente presso la propria anagrafe.
Gli atti richiesti dalla legge a corredo della dichiarazione di presentazione delle candidature sono esenti da bollo e da diritti di segreteria.

PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE AL SEGRETARIO COMUNALE O SUO DELEGATO
Come già precisato, la presentazione delle candidature e del programma amministrativo va eseguita dalle ore 08:00 del 30° giorno alle ore 12:00 del 29° giorno antecedente a quello fissato per le elezioni.
Il segretario comunale o un suo sostituto rilascia ricevuta dettagliata dei documenti depositati, indicando giorno ed ora di presentazione, trasmettendoli immediatamente alla C.E.Cir. ( commissione elettorale circondariale). La sua verbalizzazione garantisce, fino a querela di falso, il contenuto del fascicolo depositato.
Il segretario o suo delegato, pur non essendovi tenuto, ha la facoltà di far rilevare con immediatezza agli incaricati della presentazione delle liste eventuali irregolarità o lacune riscontrate nei documenti esibiti. Si consiglia pertanto di presentare le candidature entro termini tali da poter eventualmente integrare o correggere, nei termini di consegna, le lacune riscontrate.

Si ricorda che sono inapplicabili al procedimento elettorale le norme che consentono la presentazione di documenti alla pubblica amministrazione mediante fax o posta elettronica, salvo che nel contesto del documento informatico.

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO

Sabato 13 e Domenica 14 Aprile dalle 9 alle 12

Lunedì 15 Aprile dalle 8 alle 18

Martedì 16 e Mercoledì 17 Aprile dalle 8 alle 20

 

Martedì 23, Mercoledì 24 e Giovedì 25 Aprile dalle 8 alle 18

Venerdì 26 Aprile dalle 8 alle 20

Sabato 27 Aprile dalle 8 alle 12

 

Venerdì 24 e Sabato 25 Maggio dalle 9 alle 18

Domenica 26 Maggio dalle 7 alle 23

ESERCIZIO DEL VOTO A DOMICILIO
PER ELETTORI AFFETTI DA INFERMITÀ CHE RENDANO IMPOSSIBILE L'ALLONTAMENTO DALL'ABITAZIONE

Il Sindaco rende noto che gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile e gli elettori affetti da gravi infermità, che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano, sono ammessi al voto nella predetta dimora. Per avvalersi del diritto di voto a domicilio, gli elettori devono far pervenire al Sindaco del Comune di iscrizione nelle liste elettorali, dal 16.04.2019 al 06.05.2019, una dichiarazione in carta libera attestante la volontà di esprimere il voto presso l'abitazione in cui dimorano, indicandone l'indirizzo completo. Alla dichiarazione deve essere allegata copia fotostatica della tessera elettorale nonchè un certificato rilasciato dal funzionario medico designato dalla competente Autorità Sanitaria Locale, in data non anteriore al quarantacinquesimo giorno antecedente la data della votazione, che attesti, in capo all'elettore, la sussistenza delle condizioni di infermità di cui al comma 1 dell'art. 1 della Legge n. 46/2009, con prognosi di almeno 60 giorni decorrenti dalla data del certificato ovvero la condizione di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tale da impedire all'elettore di recarsi al seggio. Nel caso sia necessario, l'elettore può essere assistito nel voto da un accompagnatore. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al servizio elettorale del Comune.